Tar di Bari Annulla Gare per Concessioni Balneari: Concessioni Prorogate fino al 2033

spiagge monopoli
di Hunterframe via canva.com

Il Tribunale Amministrativo Regionale (Tar) di Bari ha stabilito che la procedura di gara per l’assegnazione di 21 stabilimenti balneari a Monopoli (Ba) è illegittima, decretando la proroga delle concessioni fino al 2033. La decisione, emanata dalla terza sezione del tribunale, sottolinea l’adeguatezza della sola pubblicazione all’albo comunale per le istanze di proroga, in linea con le normative europee, evitando così la necessità di indire gare pubbliche.

Per l’avvocato Nicolò Maellaro, vicepresidente di La Base Balneare con Donnedamare, e l’avvocato Colonna, che hanno rappresentato i 21 stabilimenti, questa sentenza conferma che, secondo il diritto europeo, non è necessario bandire gare per l’assegnazione delle concessioni. Maellaro enfatizza l’importanza di un dialogo continuo con la Comunità Europea e sollecita un intervento legislativo da parte del governo italiano per standardizzare l’approccio comunale alle concessioni.

Assobalneari Italia e La Base Balneare con Donnedamare, rappresentanti del 70% degli operatori balneari, accolgono favorevolmente le decisioni del Tar di Bari come una chiarezza cruciale in un periodo di incertezza. Sottolineano l’urgenza di una risoluzione politica e chiedono interazioni tempestive e tecniche con la Comunità Europea, in particolare per trattare le questioni amministrative ed economiche in questo settore.

La sentenza riflette la direttiva stabilita dalla Corte di Giustizia Europea nel suo pronunciamento del 20 aprile 2023, confermando che gli Stati membri hanno discrezionalità nelle modalità di assicurare imparzialità e trasparenza nelle procedure di selezione, un principio ora crucialmente applicato alla gestione delle concessioni balneari in Italia.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati